Delta Despar Trentino mai doma: una rimonta da urlo lancia le gialloblù all'ottavo posto in classifica

Nel successo al tie break sul parquet della Zanetti Bergamo brillano D'Odorico (mvp), Pizzolato e Furlan
Delta Despar Trentino mai doma: una rimonta da urlo lancia le gialloblù all'ottavo posto in classifica Delta Despar Trentino mai doma: una rimonta da urlo lancia le gialloblù all'ottavo posto in classifica
04 marzo 2021

Una vittoria spettacolare giunta nel modo più bello, in rimonta da 2-0 a 2-3. Torna al successo dopo tre sconfitte consecutive la Delta Despar Trentino che archivia la pratica Zanetti Bergamo in cinque combattutissimi set. All’interno di un palazzetto storico come il PalaAgnelli di Bergamo, le gialloblù hanno messo in mostra una pallavolo molto concreta, eseguendo al meglio le indicazioni dello staff tecnico. Con i due punti ottenuti le trentine compiono un ulteriore balzo in avanti nella classifica di A1 issandosi, ad una sola giornata dalla fine della regular season, all'ottavo posto. Osservando i numeri la differenza tra le due squadre è avvenuta a muro (9 di Bergamo contro i 14 delle gialloblù) e in battuta (4-7) mentre le due compagini si sono equivalse in attacco, entrambe con il 33% e nel computo degli errori diretti (28-27). Il titolo di miglior giocatrice è stato assegnato a Sofia D'Odorico, autrice di 24 punti ma hanno offerto una grande prova anche le centrali trentine con i 15 punti di Furlan (conditi da addirittura 8 muri) e l'ottima battuta di Pizzolato che ha avuto un ruolo decisivo nella sfida. Alle lombarde non è bastata la prova maiuscola di Lanier, top scorer con 28 punti.

Inizio contratto da entrambe le parti con numerosi errori, il primo timeout lo chiama Bertini dopo due errori in attacco di Melli che portano Bergamo sul +3 (8-5). Al rientro in campo l'ace di Faucette incrementa il divario (10-5) ma ci pensa Pizzolato a muro a ridurre le distanze (10-8). Turino decide di cambiare in regia inserendo Prandi e il cambio porta vitalità alle padrone di casa (13-8). Trevisan rileva Melli e la risposta della Delta Despar non si fa attendere, arrivando con il servizio. D'Odorico sigla il break di 4-0 con a referto anche un ace (16-16). Il pallonetto di Loda e il muro della coppia Prandi-Dumancic su Trevisan vale il nuovo +2 Zanetti (21-19). L'attacco sull'astina di Piani incrementa il vantaggio lombardo (23-20) ma il turno in battuta di Pizzolato rimette in gioco le gialloblù, grazie anche ad un muro di Bisio su Lanier (23-24). Le trentine non concretizzano la palla set a disposizione mentre la Zanetti è più cinica, chiudendo la frazione con un pallonetto di Lanier (27-25).

Bergamo parte forte nel secondo set, con il trio di palla alta Loda-Lanier-Faucette ispirato (10-6). In copia al primo set è Pizzolato con la battuta a creare i maggiori problemi alla linea di ricezione avversaria (10-10). Melli fatica ad entrare in partita mentre Cumino si affida con insistenza a Piani e Pizzolato (17-16). Un muro di Loda su quest'ultima vale il +3 Bergamo (19-16) che poco dopo con l'errore di D'Odorico diventa +5 (21-16). Pizzolato al servizio riduce le distanze (21-19) ma ci pensa una scatenata Lanier a fermare il break trentino (23-19). Chiude il set un pallonetto di Dumancic (25-21).

Inizio più convincente nel terzo parziale per Moro e compagne. Furlan a muro si carica mentre Piani e D'Odorico in attacco non risparmiano un colpo (3-5). Il tocco a muro lombardo, visto dal video check, e l'ace di D'Odorico tengono avanti le gialloblù (10-12). Il +3 Delta arriva con i punti in attacco di Pizzolato e l'attacco out di Dumancic (13-16) ma Lanier non ci sta e concretizza al meglio due palle break per il nuovo pareggio (16-16). Il break trentino arriva, nuovamente, con il servizio di Pizzolato: Trevisan si fa sentire in seconda linea mentre D'Odorico va quattro volte a segno in attacco (16-22). Ultimo punto del parziale ad opera di Piani (19-25).

Subito due block di Melli su Faucette-Johnson portano avanti le gialloblù nel quarto set (3-5). La Zanetti si riporta sotto con l'ace di Faucette (6-6) ma un muro di Furlan su Loda e un attacco out della stessa schiacciatrice lombarda portano la Delta Despar al +3 (6-9). Fersino è costretta ad abbandonare il campo per la caviglia dolorante e al suo posto entra il secondo libero Faraone. D'Odorico e Melli alzano il proprio livello di gioco e Cumino inizia a divertirsi variando il gioco (12-17). Le ragazze di Bertini, in pieno controllo del gioco, non sbagliano più un colpo trovando anche ottime risposte in difesa (15-21). Il punto in attacco di Melli, visto dal video check, allunga la sfida al decisivo quinto set (20-25).

I primi punti trentini sono entrambi su chiamata del video check. Si va avanti punto a punto fino, neanche a dirlo, al turno di Pizzolato in battuta. Furlan mura Lanier e quest'ultima sul punto seguente attacca fuori: al cambio campo la Delta Despar è avanti di tre lunghezze (5-8). Moro difende e D'Odorico concretizza: le trentine prendono il largo (6-11). Due ace di Furlan chiudono il set e completano l'incredibile rimonta della Delta Despar Trentino (15-8).

Le parole dei protagonisti

Milo Piccinini, assistente allenatore Delta Despar Trentino. « È stata una partita dai due volti. Siamo partiti molto a rilento, loro ci hanno messo sotto pressione con la battuta e la fisicità dei posti-4. Dal terzo set siamo riusciti ad invertire il trend, nonostante la stanchezza per i numerosi impegni ravvicinati, con una maggiore precisione e accortezza in tutti i fondamentali. È una vittoria importante che ci porta in una posizione più vantaggiosa nella griglia playoff».

Sofia D'Odorico, laterale Delta Despar Trentino. «Abbiamo faticato ad entrare nel match, ma siamo andate in crescendo e sono fiera della prestazione di tutta la squadra, perché non era affatto semplice reagire in questo modo. Ormai da diverse settimane stiamo giocando ogni tre giorni, non è una situazione semplice ma il nostro staff sta gestendo benissimo la situazione facendo ruotare tutte le giocatrici. Oggi ci tenevamo molto a fare risultato, perché era una partita importantissima in chiave futura».

Il tabellino della partita giocata al Pala Agnelli di Bergamo

ZANETTI BERGAMO – DELTA DESPAR TRENTINO 2-3
27-25, 25-21, 19-25, 20-25, 8-15
Zanetti Bergamo: Valentin 1, Faucette-Johnson 15, Lanier 28, Loda 12, Moretto 4, Dumancic 6, Fersino (L); Prandi 1, Enright 5, Marcon 0, Faraone. All. Turino
Delta Despar Trentino: Cumino 0, Piani 19, D’Odorico 24, Melli 14, Furlan 15, Pizzolato 9, Moro (L); Trevisan 1, Bisio 1, Ricci 0, Marcone ne. Fondriest ne. All. Bertini
Arbitri: Marco Turtù e Ubaldo Luciani
Durata: 30', 29', 26', 27', 15' (totale: 2h15')
Note: Zanetti Bergamo (attacco 59, muro 9 battuta 4, errori azione 23, errori battuta 5), Delta Despar Trentino (attacco 62, muro 14, battuta 7, errori azione 18, errori battuta 9). Mvp: D’Odorico