Delta Despar Trentino da urlo: i tre punti arrivano nel segno delle centrali

Fondriest e Furlan trascinano le gialloblù al rapido successo sulla Zanetti Bergamo. Trento sale a quota nove punti in classifica. Mercoledì sera un altro match casalingo: al Sanbàpolis arriva Perugia
Delta Despar Trentino da urlo: i tre punti arrivano nel segno delle centrali Delta Despar Trentino da urlo: i tre punti arrivano nel segno delle centrali
11 ottobre 2020

Dal Sanbàpolis non si passa. Dopo aver sconfitto Brescia nell'esordio stagionale, il palazzetto di Trento si conferma inespugnabile anche nel match casalingo con Bergamo, un importante scontro diretto in chiave salvezza vinto in tre soli set dalle gialloblù. Una prova superlativa di tutto il collettivo, in cui spiccano però le prestazione sopra le righe delle centrali Fondriest e Furlan: devastante in attacco la capitana della Delta Despar (10 su 14), brillante a muro la collega di reparto con ben 7 block personali (oltre a due ace). Grazie ai tre punti conquistati la formazione di Bertini incrementa ulteriormente il proprio margine di vantaggio sulla zona rossa della classifica, presentandosi nella miglior condizione fisica e psicologica possibile ad un altro impegno casalingo, quello previsto per mercoledì sera contro Perugia.

Rosa al completo per la Delta Despar Trentino, in campo con Cumino in regia, Piani opposto, Melli e D'Odorico in banda, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Turino risponde con Valentin al palleggio, Luketic opposto, Enright e Loda schiacciatrici, Moretto e Dumancic al centro e Fersino libero.

Il primo set si apre con una Delta Despar impeccabile in ogni aspetto del suo gioco: Furlan va a segno con il servizio, Melli trova il diagonale che vale il primo break (4-2) ma a sigillare lo strappo del sestetto di Bertini ci pensano Fondriest, particolarmente ispirata in fast e Piani, imprendibile per il muro bergamasco (12-17). Turino prova a invertire la rotta inserendo Prandi e Faucette e successivamente anche Lanier, ma il muro di Melli su Faucette vale il 21-15 in favore della Delta Despar. Loda prova a tenere in carreggiata la Zanetti (21-17), ma nel finale è ancora Fondriest a mettersi in evidenza con due fast vincenti (23-19), prima dell'errore al servizio di Luketic che chiude la prima frazione (25-20).

Turino conferma in sestetto Lanier ma l'avvio è nuovamente di marca gialloblù con l'ace di Piani che segna il 5-1. Il turno al servizio dell'opposto di casa manda in tilt la ricezione ospite, Melli da posto-4 non perdona e al centro della rete sale in cattedra Furlan con la sua specialità, il muro (10-5). Cumino trova l'ace con l'aiuto del nastro, gli ingressi di Prandi, Mio Bertolo e Faucette non mutano l'inerzia della gara con la Delta Despar assoluta padrona del campo, con Furlan nuovamente protagonista a muro (16-10). La reazione della Zanetti giunge nel finale di set con Lanier e Enright (20-18) ma il lungolinea di Piani, il muro di Furlan e lo smash di D'Odorico riportano Trento a distanza di sicurezza (23-18). Lanier ha un guizzo in pipe ma il muro di D'Odorico spedisce la Delta Despar sul doppio vantaggio (25-21).

Tutto all'insegna delle centrali trentine l'allungo gialloblù in avvio di terzo set: Fondriest è una sentenza in attacco, Furlan è una piovra a muro e in un batter d'occhio Trento vola 12-6, grazie anche all'ottimo contributo di D'Odorico. Ancora centrali eccellenti nella fase cruciale del set: Fondriest firma il muro del 15-8, Furlan l'ace del 16-8. La Zanetti non reagisce, con Melli che si prende l'onere e l'onore di chiudere l'incontro con i due attacchi del definitivo 25-15.

Le dichiarazione dei protagonisti

Matteo Bertini (allenatore Delta Despar Trentino): «Siamo molto soddisfatti di quanto stiamo facendo in palestra, dei risultati che stiamo ottenendo e soprattutto dell'atteggiamento che sappiamo trasportare in campo. I risultati sono il premio per il grande lavoro che stiamo svolgendo in palestra. Le centrali? Bravissime, così come è stata brava Cumino ad innescare la fast di Silvia che sapevamo avrebbe potuto fare la differenza. Sono felice per loro, Eleonora sta crescendo moltissimo a muro e sono felice che oggi entrambe abbiamo saputo ritagliarsi un ruolo importante».
Daniele Turino (allenatore Zanetti Bergamo): «Complimenti a Trento che ci ha messo una grande pressione addosso e non ci ha fatto esprimere come volevamo. Cosa è funzionato? Poco o nulla, salvo la crescita di Lanier e il buon ingresso di Prandi. Per il resto non c'è veramente nulla da salvare nella nostra prestazione, abbiamo faticato molto nella fase break con il muro e con la difesa ma nemmeno al servizio siamo stati sufficientemente incisivi».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Despar Trentino – Zanetti Bergamo 3-0
PARZIALI: 25-20, 25-21, 25-15
DELTA DESPAR TRENTINO: Cumino 1, Piani 15, D'Odorico 7, Melli 11, Furlan 12, Fondriest 11, Moro (L); Trevisan 0, Ricci 0, Pizzolato ne, Bisio 0, Marcone ne. All. Matteo Bertini
ZANETTI BERGAMO: Valentin 0, Luketic 12, Enright 4, Loda 9, Moretto 3, Dumancic 2, Fersino (L); Faucette 1, Prandi 0, Lanier 4, Mio Bertolo 5, Marcon 0, Faraone (L). All. Daniele Turino
ARBITRI: Giorgia Spinnicchia e Massimo Rolla
DURATA SET: 25', 29', 22' (totale: 1h26')
NOTE: Delta Despar Trentino (attacco 44, muro 7, ace 6, errori azione 8, errori battuta 7), Bergamo (attacco 32, muro 6, ace 2, errori azione 4, errori battuta 12). Spettatori 154 (come da protocollo per l'emergenza Covid-19). Mvp: Fondriest